Reclami

Eventuali reclami riguardanti il rapporto contrattuale e/o la gestione dei sinistri potranno essere inoltrati per iscritto, anche tramite comunicazione telefax o di posta elettronica, a:

CRÉDIT AGRICOLE ASSICURAZIONI S.P.A.
Ufficio Reclami
Via Imperia, 35 – 20142 Milano
Fax 02 88 21 83 313
e-mail reclami@ca-assicurazioni.it

Per scaricare il documento clicca sul link del documento "Modello per Reclamo all'Impresa" nel box "Allegati" di questa pagina.

La funzione aziendale incaricata della gestione dei reclami è l’Ufficio Reclami che, in osservanza al Regolamento Isvap n. 24/2008, sarà tenuto a fornire riscontro entro 45 giorni dalla data di ricevimento degli stessi. Qualora il reclamante non si ritenga soddisfatto dall’esito del reclamo o in caso di mancato o parziale accoglimento, o in caso di assenza di riscontro nel termine massimo di quarantacinque giorni, potrà rivolgersi a:

IVASS
Servizio Tutela del Consumatore - Divisione Gestione Reclami
Via del Quirinale 21 00187 Roma
fax 06.42.133.745 o 06.42.133.353
e-mail PEC ivass@pec.ivass.it

compilando l’apposito modello, reso disponibile sul sito dell’IVASS (www.ivass.it), completato con:
a) nome, cognome e domicilio del reclamante, con eventuale recapito telefonico;
b) individuazione del soggetto o dei soggetti di cui si lamenta l’operato;
c) breve ed esaustiva descrizione del motivo del reclamo;
d) copia del reclamo presentato alla Compagnia e dell’eventuale riscontro ricevuto;
e) ogni documento utile per descrivere più compiutamente le relative circostanze.

Scarica qui il modello per presentare reclamo all’IVASS.

Per qualsiasi controversia inerente al rapporto assicurativo, alla quantificazione del danno subito a seguito di un sinistro e / o alla determinazione della responsabilità civile, rimane competente l'Autorità Giudiziaria, ferma restando la necessità di ricorrere ai sistemi alternativi di risoluzione delle controversie, ove obbligatori per legge, qui di seguito descritti:

A. La Negoziazione Assistita (D. L. n. 132 del 12/9/2014, convertito nella L. n. 162 del 10/11/2014)
La Negoziazione Assistita è obbligatoria, prima di rivolgersi all’Autorità Giudiziaria, per le controversie relative al risarcimento del danno da circolazione stradale di veicoli e natanti. L’invito ad aderire alla negoziazione assistita deve essere inviato a Crédit Agricole Assicurazioni S.p.A., Via Imperia, 35 – 20142 Milano, oppure all’indirizzo di posta elettronica PEC ca-assicurazioni@legalmail.it, ovvero al numero di fax 02 882183333.

B. La Mediazione (D. Lgs. n. 28 del 4 marzo 2010)
La Mediazione è obbligatoria, prima di rivolgersi all’Autorità Giudiziaria, per le controversie relative a tutte le tipologie di contratto di assicurazione, diverse da quelle relative al risarcimento del danno da circolazione di veicoli e natanti per le quali l’esperimento della mediazione rimane facoltativo, salvo l’obbligo di esperire la negoziazione assistita. Il tentativo di mediazione può svolgersi, con l’assistenza di un avvocato, presso gli Organismi di Mediazione, enti pubblici o privati iscritti in un apposito registro tenuto presso il Ministero della Giustizia.

C. La Conciliazione Paritetica (Accordo fra Ania e alcune Associazioni dei Consumatori)
La Conciliazione Paritetica è facoltativa e può essere esperita esclusivamente per le controversie aventi ad oggetto sinistri R.C. Auto, per i quali la richiesta di risarcimento promossa dal danneggiato non sia superiore a euro 15.000. Per accedere alla procedura il consumatore può rivolgersi ad una delle Associazioni dei consumatori aderenti al sistema, indirizzandole una richiesta di conciliazione, utilizzando il modulo che si può scaricare dai siti internet delle stesse associazioni dei consumatori e dell’ANIA, ed allegando copia della documentazione in suo possesso. Per maggiori informazioni sulla procedura è possibile visionare i chiarimenti forniti da IVASS – clicca qui.

Pe la risoluzione delle liti transfrontaliere è possibile presentare reclamo all’IVASS o direttamente al sistema estero competente - individuabile accedendo al sito Internet http://www.ec.europa.eu/fin-net), chiedendo l’attivazione della procedura FIN-NET. È fatta salva la possibilità di rivolgersi all’Autorità Giudiziaria, oltre alla facoltà di ricorrere ai sistemi conciliativi, ove esistenti.

-----------------------------------------------------------------------------

Per avere maggiori informazioni sull’attività di gestione dei reclami e sulle tipologie dei reclami pervenuti all’impresa ed il relativo esito, potete scaricare il rendiconto cliccando sul link del documento "Rendiconto Annual" nel box "Allegati" di questa pagina.